LA VIA DEI MONTI

Il gruppo trekking La Via dei Monti è nato nell’Aprile 2015, da un’idea di Davide e Milena, per offrire a tutti gli amanti della montagna e delle camminate un ricco calendario di escursioni naturalistiche – ma anche storiche, culturali, etnografiche.

 

Il sito omonimo  www.laviadeimonti.com nasce come portale a servizio di tutti coloro che, spinti dalla curiosità per le cose della natura, dalla meraviglia per le bellezze paesaggistiche, dalla voglia di movimento, dalla passione per trekking, ciaspolate ed attività all’aria aperta, sentano il desiderio di tornare viandanti per addentrarsi nell’intrico pressoché infinito di antiche vie, mulattiere, sentieri e tracciolini che solcano il lembo di terra che va dai paesini arroccati sul mare delle Cinque Terre, nella riviera ligure di levante, fino ai contrafforti d’Appennino che dividono la provincia di Modena dall’alta montagna pistoiese, luogo un tempo conosciuto con il nome di Frignano.

Modenatur Luna piena in Pratignana

Luna piena in Pratignana

Nella prima notte di luna piena d’Estate La via dei monti ha organizzato per noi un’affascinante escursione notturna sui crinali di Fanano. Quando vi troverete nella conca di Pratignana rischiarata dalla luce della luna piena, vedrete il cielo e le stelle come non le avete mai viste, con la sicurezza di un’esperta guida che troverà per voi la strada giusta…non dovrete più pensare ad altro che a godervi questo meraviglioso spettacolo. Ecco che allora scoprirete che perdersi nel bosco di notte può essere un fantastico sogno. Sulla via del ritorno sarà poi una piacevole sorpresa scoprire dall’alto le luci delle città che illuminano l’orizzonte.

Modenatur Una cima due passi tre valli

Una cima due passi tre valli

Escursione lunga e con dislivelli già discreti anche se non eccessivi, da Capanno Tassoni fino al passo del Colombino e Cima Tauffi. Rientro attraverso il Colle dell’Acquamarcia. Colori intensi e vasti panorami lungo un crinale disteso sul filo di tre valli.

Modenatur La Bellagamba e il Libro Aperto

La Bellagamba e il Libro Aperto

Stretto fra i più famosi Cimone e il Libro Aperto, il Monte Lagoni o Pizzo della Fontanina come lo chiamano a Fiumalbo, rischia di passare quasi inosservato. Questa escursione lascerà invece in voi il ricordo indelebile di tante emozioni e dei magnifici paesaggi di crinale. Mozzafiato il panorama che accoglie il viandante all’uscita del bosco sulla ripida salita della Bellagamba che dal Rio Acquicciola porta direttamente in vetta. Giunti sulla cima dei Lagoni non ci resta che percorrere in quota il panoramico crinale verso il Libro Aperto e poi ridiscendere per l’ampio Vallon dei faggi e i Borgognoni fino alla foce della Verginetta. Punti di interesse: sentiero ad anello, poco conosciuto e molto panoramico. Relitti glaciali del periodo Würmiano. Lungo il percorso si incontrano numerose tane di marmotta e non è infrequente che le praterie d’alta quota fra Lagoni e Libro Aperto siano sorvolate dall’aquila in caccia.

Modenatur La Mirandola di Ospitale

La Mirandola di Ospitale

Antiche borgate arroccate sui crinali d'Appennino, vasti panorami e faggete vetuste. Ecco gli ingredienti di questo anello nell'alta valle dell'Ospitale alla scoperta dei borghi della Mirandola e delle capanne di monte Lancio. Un percorso impegnativo per le erte salite ma che saprà regalarvi grandi soddisfazioni quando, terminata la salita alla vetta del Lancio, potremo godere di lassù di panorami da favola.

Modenatur La Bandita e il Saltello

La Bandita e il Saltello

Lungo anello nei boschi selvaggi dell’alto Appennino modenese. Dai faggi secolari del bosco della Bandita, passando per l’omonima cascata, attraverso i vecchi sentieri dei carbonai, saliremo fino alla Faggiaccia, ricordando l’eccidio delle “donne del Saltello” avvenuto nel Novembre del’44. Da qui, seguendo il filo di altre storie di uomini e animali, proseguiremo verso la Bassa del Saltello dove racconteremo la storia di una strana partita a carte…e quella di un folletto burlone, per poi sbucare sul crinale con una vista mozzafiato sulle Apuane. Punti di interesse: cascata della Bandita, foreste di faggio.

Modenatur Cimone all’alba

Cimone all’alba

La salita alla vetta più alta dell’Appennino settentrionale regala emozioni per la vista che dalla vetta si estende a 360° per i 4/10 della penisola italiana e per la bellezza paesaggistica e naturalistica dei luoghi attraversati. Per chi non teme una levataccia a questo splendido panorama si può aggiungere l’emozione del sole che sorge trasformando l’Adriatico in uno specchio dorato. Arrivando in vetta scopriremo anche che un illustre personaggio ha prima di noi voluto vedere l’alba da quassù. Escursione impegnativa dal punto di vista del dislivello, ma che, affrontata con il giusto passo (in fondo, la guida serve anche a questo, no?) vi lascerà ricordi indelebili di uno dei più affascinanti angoli del Parco del Frignano e di un’alba come poche ne avete viste.

Modenatur La valle delle Tagliole

La valle delle Tagliole

Storie di vascelli, boscaioli, guardafili, soldati e carbonai raccontate risalendo il corso del rio delle Tagliole.