Lago Santo - Sulle tracce degli antichi ghiacciai

Ciaspolata sulle nevi che ammantano i boschi della conca del Lago Santo, il più grande specchio d'acqua dell'Appennino modenese situato a quota 1500 metri sul livello del mare.

 

ITINERARIO CIASPOLATA IN NOTTURNA DEL 16 MARZO 
Dal parcheggio saliremo attraverso il fitto bosco tra le luci del  tramonto fino a inoltrarci sulla via che porta alla splendida conca 
glaciale del Lago Baccio, proseguendo tra faggi secolari e praterie  innevate.
Dopo aver costeggiato il lago godendo del cielo all'ultima luce del giorno sul crinale del Monte Rondinaio, ci avvieremo nuovamente  lungo il bosco per raggiungere il Lago Santo. Ormai accompagnati dalle  stelle e dai riflessi della neve e del ghiaccio alle pendici del Monte  Giovo giungeremo alla sponda opposta del lago per osservarlo brillare  sotto il cielo notturno  in tutta la sua lunghezza davanti al Rifugio Giovo. 



ITINERARIO CIASPOLATA DI DOMENICA  

Ciaspolata sulle nevi che ammantano i boschi della conca del Lago Santo, il più grande specchio d'acqua dell'Appennino modenese situato a quota 1500 metri sul livello del mare.
Dal parcheggio saliremo al lago affiancando una cascatella e coseggiando la sponda destra della magnifica conca glaciale sita alle pendici del Monte Giovo .
Proseguiremo per giungere di fronte al Rifugio Giovo http://www.rifugiogiovo.it/  da cui inizia la salita nella faggeta che ci condurrà ad un passo molto panoramico.
In breve la vista si allargherà e l'incedere sarà in falsopiano fino a calpestare quelle praterie modellate dai ghiacci migliaia di anni fa dove la leggenda narra che si accampò Annibale con il suo esercito.


REGOLAMENTO ESCURSIONI
Le Guide100Fiori sono professionisti abilitati dalla Regione Emilia Romagna e affiliate AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali 
Escursionistiche) assicurate come da normativa e, con 15 anni di  esperienza nel territorio.
Se vi servono ciaspole a noleggio, potete indicarlo al momento dell’iscrizione specificando se servono anche i bastoncini, troverete tutto sul posto al vostro arrivo. Una volta iscritti arriverà un modulo di conferma via mail al momento del raggiungimento del numero minimo di partecipanti.
Per permettervi di ciaspolare in tranquillità e divertimento il numero dei partecipanti a ciascuna escursione è limitato, generalmente varia  tra un minimo di 5 e un massimo di 12 per ogni Guida.
La Guida si riserva di valutare rischi connessi a particolari condizioni di salute (allergie, intolleranze, gravidanza etc che gli escursionisti sono tenuti a comunicare prima della partenza o all'atto d'iscrizione) ed eventualmente escludere un partecipante per preservarne l'incolumità.
Gli escursionisti sono tenuti a rimanere sempre in gruppo dal momento della partenza a quello dei saluti finali a meno di accordi differenti che possono essere valutati dalla Guida stessa su richiesta specifica durante il percorso, a mantenere un comportamento rispettoso dell'ambiente in cui si svolgono le attività e a seguire scrupolosamente le indicazioni della Guida di volta in volta.
La Guida si riserva di modificare percorsi in base alle condizioni meteo e del manto nevoso.

Highlights

Difficoltà: Escursionistica 
Ritrovo domenica mattina: Parcheggio del lago Santo, ore 09:30
Ritrovo sabato sera: Parcheggio al lago Santo: ore 17:00 
Possibilità di pranzo o cena al Rifugio Giovo al termine attività € 25
Ritrovo al parcheggio del Lago Santo Modenese (Pievepelago)
https://goo.gl/maps/KAQjSPoTH1R2

ATTREZZATURA MINIMA OBBLIGATORIA
Per ciaspolare in sicurezza e divertimento è necessario dotarsi di:

  • scarponcini da trekking IMPERMEABILI (sono escluse scarpe da ginnastica, anfibi, stivaletti di vario genere, moonboot, doposci o altre calzature non idonee)
  • calze da trekking o calze pesanti per escludere le vesciche
  • pantaloni invernali non troppo pesanti (sarebbero da evitare le tute da sci che non traspirano e in genere provocano sudore e fastidio, meglio una calzamaglia traspirante se siamo freddolosi) possibilmente traspiranti integrati con ghette o in alternativa pantaloni invernali impermeabili
  • giacca a vento impermeabile
  • guanti, copricapo e copricollo
  • zaino con spallacci larghi e comodi sufficientemente capiente ad accogliere eventuali strati di abbigliamento in più strada facendo (camminando ci si accalda e spesso ci si toglie giacca o felpe)
  • indumenti caldi, possibilmente traspiranti, disposti a cipolla in modo da poter togliere eventuali strati se le condizioni meteo permettono
  • acqua o bevanda calda (meglio se in borraccia termica per evitarne il congelamento) ed eventuali snack energetici a piacimento
  • crema solare ad alta protezione se la giornata è soleggiata
  • torcia possibilmente frontale in caso di notturna o serale
  • consigliati occhiali da sole o lenti trasparenti per le notturne a protezione

Per maggiori informazioni: Guide Ambientali Escursionistiche Fabio 333 5293621 Elisa 339 3480730

TARIFFE: 
ecursione con guida prezzo adulti € 16
ecursione con guida prezzo bambini € 9 
Noleggio ciaspole (opzionale) + € 9 


Per chi desidera pranzare o cenare al rifugio Giovo Prenotare in anticipo a http://www.rifugiogiovo.it/index.html
Menù: bis di primi, secondo, dolce, acqua, vino, caffè

L’escursione si svolgerà su itinerario di facile percorrenza, privo di difficoltà di tipo alpinistico, al riparo da qualsiasi rischio valanghe o slavine e sarà effettuata anche in condizioni climatiche avverse (sotto fitta  nevicata è ancor più bello!) In caso di mancanza di neve si valuterà un percorso in trekking escursionistico.